Abbigliamento uomo: migliori vestiti per uomo in vendita online, migliori marche, guida completa

L’abbigliamento è probabilmente dopo l’alimentazione, la forma più intima e personale nel prendersi cura della propria persona. La vestizione in un certo senso ci identifica, manifesta la nostra personalità e il nostro umore. Molto spesso vorremmo trovare l’abbigliamento adatto ma sembra essere molto difficile, soprattutto se siamo uomini. Di fatti quello che va per la maggiore in fatto di pubblicità è proprio l’abbigliamento femminile. Per questo abbiamo stilato questa pratica guida per aiutarvi a trovare il vostro comfort nel mondo dell’abbigliamento maschile e per sostenere tutta l’utenza composta di uomini nell’orientamento verso una scelta idonea alle proprie esigenze.

Camicia

Per un uomo che vuole vestire elegante e che vuole mettere in risalto la propria mascolinità, non c’è niente di meglio della camicia. Questa non serve esclusivamente a chi veste elegante, con l’abito da sera oppure sempre con la giacca: la camicia può essere indossata anche con il pantalone e con i jeans perché dona quel tocco di classe in più e un pizzico di stile all’uomo che la indossa. La camicia è dunque un must have nel proprio guardaroba, e se stiamo pensando a quanto costa oppure che trovare una camicia di buona qualità a prezzo accessibile sia difficile, vi suggeriamo di dare un’occhiata al marchio Kayhan su Amazon che realizza delle bellissime ed eleganti camicie in cotone. L’assortimento è veramente ampio e c’è la possibilità di trovare tantissimi colori differenti.

Per scegliere la camicia giusta online non possiamo seguire le regole che generalmente seguiamo in negozio, per cui sarà necessario affidarsi alle tabelle di riferimento e alla guida alle taglie che descrive in cm sia il torace che la vita e fornisce per ogni misurazione la taglia giusta da acquistare. Un metodo quindi estremamente semplice per poter fare un acquisto in totale serenità, senza il rischio di sbagliare.

I migliori tessuti per camicia

Anche la scelta del tessuto deve essere attenta. I tessuti migliori per la quotidianità sono sicuramente il cotone e il poliestere in proporzione 9:1.  Se cercate camice da cerimonia invece potete optare per il Popeline oppure il Dobby che ha una consistenza più compatta e rigida. Insomma generalmente dipende dall’utilizzo che vogliamo farne e dal contesto in cui saremo con la camicia.

Pantaloni uomo

Il pantalone da uomo è realmente un simbolo e non può certamente mancare nell’armadio: se mancasse vorrebbe dire che un uomo non avrebbe cosa mettersi poiché è proprio parte della quotidianità, sia nelle situazioni di lavoro che nelle giornate più importanti di festa. I pantaloni non sono tutti uguali ed è per questo che bisogna scegliere quello giusto a seconda dell’occasione.

In tempi addietro a seconda del pantalone che si portava si poteva capire a quale classe sociale si apparteneva: c’erano i classici pantaloni in tela blu, i pantaloni da equitazione e i pantaloni di classe. Solo più tardi, nell”800 nacquero i pantaloni dalla forma moderna. Per scegliere oggi un pantalone non stiamo di certo a fare differenza di classe sociale, ma dobbiamo certamente fare attenzione al contesto e in seconda istanza all’abbinamento: se siamo a lavoro , se siamo ad una cerimonia oppure se siamo semplicemente in una giornata di relax e dobbiamo vestirci secondo una nostra comodità ed un comfort personale. Il pantalone per cerimonia è elegante ed ha un tessuto satinato, mentre i pantaloni per ogni giorno hanno tessuti elasticizzati e molto comodi al tatto.

Nell’acquisto sul web, bisogna fare attenzione alle taglie anche se rispetto alla camicia è molto meno rischioso sbagliare poiché non ci sono dettagli come colletto e polsino. Il pantalone è abbastanza standard e spesso è indicata la taglia con la relativa misura in cm. Fra i marchi che realizzano pantaloni di buona manifattura a prezzi modici troviamo la Broki, Payper, Evoga, Somthron; mentre nel cercare pantaloni da cerimonia più eleganti e raffinati vi suggeriamo di dare un’occhiata ai marchi Find e Cavani.

Tipi di pantalone: come scegliere

I pantaloni naturalmente non sono tutti uguali: in commercio possiamo trovare tantissime differenze. Alcuni sono si sportivi ed altri eleganti, ma a parte questa piccola differenza esistono anche pantaloni a shorts oppure i classici pinocchietti e gli bermuda, molto utilizzati nel tempo libero e d’estate per fare delle passeggiate. Il pantalone sportivo ha in genere una oppure due tasche grani laterali.  I pantaloni casual sono più adatti alla quotidianità, mentre il pantalone regular fit, ossia quello a tubo che cade liscio su tutta la gamba è più indicato per occasioni importanti oppure per uomini di una certa età che amano vestire elegante, oltre che ai business man.

Possiamo poi scegliere fra il classico Jeans che si presta sia alla vestizione quotidiana, casual oppure per il pantalone sportivo. E’ più una questione di gusto, anche se il pantalone rispetto al jeans ha un elemento caratteristico in più mentre il, jeans è un ever green che sta bene con qualsiasi cosa: elegante oppure casual. 

Tessuto del pantalone

Anche per scegliere il materiale e il tessuto dobbiamo fare una piccola cernita. Il pantalone casual in genere ha un tessuto di cotone oppure di cotone e poliestere. Il pantalone estivo, che può essere anche un pinocchietto ed un bermuda, può essere in alternativa di lino. Questi sono generalmente i tessuti estivi, mentre d’inverno vanno per la maggiore i tessuti quali la lana, il velluto e il cotone caldo felpato.

La Giacca

La giacca come la camicia è un altro must have nell’armadio di un uomo. Nessun guardaroba che si rispetti può mancare di giacca. Questo indumento al contrario di quanto si possa pensare non è idoneo soltanto ad un outfit elegante: la giacca sta bene anche sul jeans, per dare un tocco casual ad un abbigliamento semplice. Le giacche non sono tutte uguali: esistono giacche di colori e stili differenti adatte ognuna ad un particolare contesto oppure gusto. Ma al di la di questo, ciò che conta tantissimo è la scelta della taglia giusta e dei tessuti migliori. Per prima cosa chiediamoci per quale occasione ci serve la giacca; se per il tempo libero, il lavoro, un occasione importante da festeggiare. Ognuna di queste occasioni necessita di un particolare tipo di giacca, da quella sportiva a quella elegante oppure casual. C’è poi la giacca classica che sta bene un po’ su tutto  ed è di solito di colore neutro, ossia nero oppure beige oppure blu. La giacca invece un po’ più divertente come forma e meno seria è quella sagomata che possiamo utilizzare per una festa che non sia una cerimonia. Fra i modelli e gli stili possiamo scegliere il monopetto oppure il doppiopetto, la tipologia slim oppure classica, con lunghezza standard oppure leggermente più lunga che magari sta bene a chi è molto alto e non a chi ha una statura bassa.

Per scegliere la misura e la taglia della giacca bisogna prendere la circonferenza del torace e dividere per due.

Se siete slanciati e con un fisico asciutto avrete sicuramente bisogno o meglio, sarete valorizzati con una giacca con lo spacco posteriore. Mentre se la vostra figura è meno slanciata e volete acquistare qualche cm in più, farete bene ad optare per uno scollo ampio a V.

Fra le giacche più belle, di ottimo tessuto che possono andare bene sia per una cerimonia che per una situazione più informale, vi suggeriamo di dare un’occhiata su Amazon dove fra i marchi Allthemen, Find, YouthupBalcony & Falcon, WenVen, Evoga potreste trovare la giacca che fa al caso vostro.

Intimo maschile

La biancheria nella scelta del proprio abbigliamento riveste un ruolo chiave in quanto protegge le zone intime e ci fa sentire completamente a nostro agio. Naturalmente anche l’intimo deve avere il proprio stile e rispecchiare la nostra identità. L’intimo giusto è quello che non irrita la nostra pelle, che è delicato sulla pelle perché di tessuto e fibre naturali. Ma cosa ancor più importante: l’intimo deve garantire libertà di movimento, praticità e comfort assoluti. Non tutti i capi d’abbigliamento intimi sono uguali. In base al fisico, alla corporatura, che può essere esile oppure più massiccia, andremo ad orientarci su un determinato tipo di intimo, che sia il boxer, la maglietta intima, lo slip oppure i calzini. 

Partiamo dai capi della zona intima e quindi da slip, boxer e culottes. In genere gli uomini si dividono fra quelli che prediligono gli slip e quelli che invece preferiscono la culottes oppure il boxer. Gli slip vanno bene sia per coloro che hanno delle gambe importanti e quindi molto muscolose che per coloro che hanno un fisico più mingherlino ed asciutto. Lo slip è comodo ed ha una buona vestibilità. Al contrario il boxer va a fasciare anche parte delle cosce e per questo è meno indicato per chi ha delle cosce importanti e non vuole fastidi in fatto di vestibilità: il boxer infatti potrebbe tendere a salire sulla coscia e a dare un po’ di fastidio arrotolandosi sull’inguine. Tuttavia anche la scelta dei tessuti ottimi fa la differenza. Se scegliamo un buon marchio che utilizza il cotone e tessuti dall’aderenza ottima. 

  • Culottes: quando sceglierla 

Infine la culotte è aderente esattamente come lo slip e quindi ha la forma del boxer ma è meno coprente e più leggero come tessuto e vestibilità. Per chi è magro e ha le gambe proporzionali al bacino, la culottes può andare molto bene poiché non segna ed è invisibile sotto i pantaloni a differenza del boxer

Se avete una gamba molto muscolosa e delle natiche importanti perché magari siete sportivi potete optare per le culottes pantalone che hanno il tessuto che riveste la gamba più lungo e quindi si rivelano l’underwear ideale per gli sportivi che anche in movimento possono

Per scegliere al meglio la taglia dei vostri slip oppure dei boxer considerate la circonferenza dei fianchi e la vostra taglia di pantaloni: non sarà molto dissimile. Ad ogni modo preferite qualcosa che vi stia più largo nel caso di tessuti aderenti come quelli tipici della culottes altrimenti andate sulla taglia giusta se preferite tessuti di cotone e fibre naturali. Sul web potete sbizzarrirvi come meglio preferite e scegliere fra i marchi più rinomati e ben discussi come Greylags, Find; Lower East, Emporio Armani, Calvin klein.

Magliette intime ed intimo termico

Altri capi di biancheria intimi molto importanti sono le magliette intime che molti utilizzano per mantenersi caldi durante l’inverno e le magliette termiche che possono essere utilizzate allo stesso scopo oppure per fare sport invernali come lo scii. In questo caso la taglia da scegliere è sempre quella giusta che veste esattamente secondo il proprio fisico senza creare pieghe. La maglietta intima che sia termica o meno deve infatti offrire un livello di comodità superiore a qualsiasi altra maglia. Sul web possiamo trovare comunque una pratica guida alle taglie soprattutto se siamo su Amazon, dove viene offerta una sezione apposita a questo scopo. In base alla corporatura, all’altezza e al peso viene fornita un’idea chiara della taglia giusta per ognuno di noi.

Anche in questo caso è bene fare attenzione ai tessuti. Ma di questo ne parleremo nel prossimo paragrafo.

Tessuti  ideali

I tessuti ideali sono quelli che offrono il massimo della praticità di movimento e che sono traspirabili ed elastici. Per avere tutto questo dalla propria biancheria dobbiamo necessariamente optare per una biancheria intima di ottima qualità, ossia tessuti e fibre naturali e che nonostante i lavaggi frequenti restano sempre uguali e non si stropicciano. Il cotone mischiato all’elastan per esempio è uno dei mix preferiti a livello di scelta dei materiali perché offre il comfort del cotone e l’elasticità e la vestibilità che solo l’elastan può offrire, oltre naturalmente ad un’aderenza che in molti cercano. Fra l’intimo molto richiesto c’è anche il filo di scozia che ha delle ottime proprietà anti allergiche e traspiranti. 

Abbigliamento sportivo da uomo

Quando si fa sport l’abbigliamento è molto importante poiché la pelle deve poter respirare ma allo stesso tempo la regolazione della temperatura e il mantenimento di un calore idoneo quando è inverno, sono fattori importanti. Chi fa sport nell’abbigliamento cerca comodità e libertà di movimento in primis per questo si tende a scegliere il tessuto tecnico  che non tende a bloccare la circolazione nei punti nevralgici ma allo stesso tempo non è un tessuto largo al punto che nel muoversi, il movimento può essere ostacolato. La comodità quindi è al primo posto. Il tessuto tecnico mantiene inoltre la temperatura del corpo costante e non porta a picchi di calore che possono dare fastidio e fare male al momento dell’attività sportiva.

I tessuti tecnici ideali sono lisci e non hanno dettagli e fronzoli vari come cinture oppure decorazioni. Si tratta di un tessuto che segue naturalmente le pieghe del corpo ed indossandolo dà la sensazione di non avere quasi nulla indosso. Inoltre addosso, se si ha un bel fisico, il tessuto tecnico è molto attraente ed esteticamente sexy.

Regole per la scelta dell’abbigliamento sportivo giusto

Nella vestizione sportiva è importantissimo seguire delle piccole e semplici regole che aiutano ad avere un’esperienza sicuramente migliore di quella che si può avere vestendosi un p0′ a caso. Come prima regola impariamo che nello sport la traspirazione è tutto e se non è tutto è comunque importantissima; quasi l’aspetto più importante dopo la comodità ed il comfort. Lo sforzo fisico che deriva dal movimento porta alla sudorazione inevitabilmente per cui il tessuto che ci copre dovrebbe permettere alla pelle di traspirare e di non accumulare sudore che poi inevitabilmente crea irritazione, rossore, prurito e dermatiti da contatto. Il tessuto assorbente è quello che si preferisce in questi casi poiché è anche quello che garantisce il massimo della freschezza e dell’igiene in quanto l’odore forte di sudore non viene ad amplificarsi a causa di un tessuto sbagliato. Dunque se vi state chiedendo quali siano i tessuti indicati nell’abbigliamento sportivo, la risposta è da cercare nel cotone, nella micro fibra, nel tessuto goretek che eliminano anche il rischio di infezioni e di proliferazione batterica.

Altro suggerimento importante è quello di vestirsi a strati poiché la temperatura di questo momento non potrebbe essere la stessa avvertita fra mezz’ora quando ci siamo riscaldati e abbiamo iniziato a fare sport a livelli intensi. Quando il ritmo incrementa, la circolazione sanguigna aumenta e di conseguenza il calore che si avverte è molto intenso al punto che desideriamo rinfrescarci. Vestirsi con maglietta e giacca sportiva è la soluzione ideale. Anche in questo caso possiamo trovare completi a strati sui siti come Amazon, a prezzi accessibili, belli e di tessuto tecnico sortivo. Fra i marchi che vi consigliamo e che hanno sortito un buon riscontro fra l’utenza ci sono Napapijri, Kayhan, adidas, Zolimx, Blend, Emporio Armani. 

Capi post work-out

Non possiamo fare a meno di acquistare anche qualcosa per il momento post work-out ossia quando il corpo è in defaticamento e quindi inizia a raffreddarsi. Specialmente se pratichiamo sport all’aria aperta è essenziale indossare maglie a manica lunga e giacche per permettere il massimo della traspirazione ma allo stesso tempo per far si che i movimenti non vengano intralciati. Quindi via libera a giacche impermeabili, utili quando piove, giacche con cappuccio e maglietta a manica lunga oppure a tre quarti da mettere su quando iniziamo a sentire più freddo oppure quando vogliamo semplicemente cambiare la maglia sudata con una più pulita.

Non dimentichiamoci anche il cappello, che gli uomini preferiscono utilizzare sempre sotto forma di cuffia sportiva, che coprono il capo dai raggi UV e dall’umidità.

Anna Silvestrini

Giornalista pubblicista, ma anche mamma e appassionata di moda e outfit per tutti i gusti. Sono molto esteta e mi piace andare a fondo nella scelta e nella cura dell'abbigliamento, anche in quello che riguarda l'universo maschile. soprattutto nei dettagli e nei vari contesti.

Back to top
menu
Abbigliamento uomo